31 maggio 2020

La nuova versione di Blogger: come usarla

Il layout del pannello di gestione di Blogger è stato leggermente modificato da alcuni mesi ed è già disponibile la nuova versione dell'editor di testo.

Come tutte le novità all'inizio si fatica un po' a ritrovare le diverse funzioni e ho apprezzato che chiedessero un feedback a chi lo sta provando per apportare migliorie, perché non è ancora perfetto.

Chi utilizza la piattaforma Blogger da tempo avrà visto queste novità che ora analizzerò più nel dettaglio.

La nuova versione di Blogger: come usarla

La nuova versione di Blogger del 2020


Dal mese di luglio 2020 non sarà più possibile utilizzare la vecchia versione di Blogger, perciò è meglio iniziare da subito a prendere confidenza con le nuove funzioni e col cambiamento della veste grafica.
Il layout è la cosa che è stata modificata più sostanzialmente ma, sinceramente, non sentivo la necessità di un cambiamento.

Per quanto riguarda il menù di sinistra le voci rimangono le stesse ma, entrando nelle pagine, si vede un diverso aspetto nell'anteprima dei post, nella voce commenti e nelle statistiche.
Il menù impostazioni è quello che è stato modificato in maniera sostanziale perché ora nella stessa pagina sono state raggruppate tutte le voci che prima erano divise in sette parti.
Perciò per trovare quello che dobbiamo modificare, oppure verificare, bisogna scorrere tutta la pagina che si apre.

Voglio soffermarmi in maniera particolare sul nuovo editor di testo che è quello che usiamo praticamente tutti i giorni.

layout post blogger


Il menù è differente perché la selezione dei post pubblicati, programmati e in bozza si fa utilizzando il menù a tendina in alto e non più da quello a sinistra.

Graficamente è senza dubbio più piacevole perché si vede l'immagine di copertina dei post e, nel caso non si fosse inserita, viene la lettera che corrisponde all'iniziale del titolo dell'articolo.

A destra si possono vedere le funzioni che prima si trovavano nella parte alta o sotto i post. Ora per aggiungere un'etichetta, oppure visualizzare i post con un'etichetta, si deve cliccare la relativa icona in alto.
A fianco a ogni post c'è la possibilità di ripristinare la bozza, di eliminarlo, di aggiungere un'etichetta o di visualizzare l'anteprima.

Per creare un nuovo post non si clicca più in alto ma il simbolo + in basso a destra.

Cliccando sopra il titolo del post si apre il nuovo editor di testo che ha delle funzioni aggiuntive rispetto al precedente, oltre a un layout diverso.

I comandi per salvare, pubblicare o vedere l'anteprima rimangono a destra, nella parte alta, mentre il comando esci è stato spostato in alto a sinistra.
Il pulsante per vedere la versione HTML del post è stato messo a destra e la scritta "visualizzazione HTML" spiega bene cosa sia.

Guardando ancora il menù a destra si vede come sia cambiato il layout, in questo caso secondo me in peggio.
Qui sotto mostro come appare in un post già pubblicato.

impostazioni post blogger


Come potete vedere le etichette e la data si vedono in entrambe le versioni mentre la descrizione della ricerca, ovvero il metatag del post, nella nuova versione si può visualizzare cliccandola.
Questo, secondo me, è un bug ancora presente nella nuova versione perché si vede una piccola casella di testo e solo scorrendo con le freccette si può leggere tutto, cosa molto scomoda da fare.
Una cosa positiva è che sia stato aggiunto il conteggio delle parole che è utile per capire quanto dobbiamo scrivere, perché la descrizione inserita è al massimo di 150 caratteri e non si può mettere più lunga.

Nelle opzioni sono sparite le indicazioni sulla formattazione HTML che non aveva senso trovare qui.

La barra dell'editor di testo è leggermente differente e presenta delle novità per quanto riguarda l'aspetto SEO del post.

Questa novità si trova nell'intestazione paragrafo.

Nella vecchia versione scegliendo "intestazione" questa veniva definita come H2 mentre ora viene indicata come H1, come la best pratice della SEO dice da tempo.
Purtroppo ho verificato ma i post scritti col vecchio editor rimangono con le intestazioni H2 perciò si dovrebbe tornare a modificarle manualmente, ma non so quanto convenga farlo.

Nel nuovo editor è sparita la possibilità di mettere un carattere "più piccolo" e trovo che abbiano fatto bene perché leggere parole in caratteri minuti risulta difficile.

Per quanto riguarda il tipo di carattere sono sempre rimasti quelli precedenti. Consiglio di modificare il carattere predefinito dal tema così da avere lo stesso in ogni post.
I tipi di colore del testo prima erano 64 mentre ora sono soltanto 24. A seconda del browser o del PC che si usa i colori vengono visualizzati in maniera differente, perciò averne tanti o pochi a disposizione non cambia molto.
Solitamente è consigliabile usarne uno solo per il testo scritto, eventualmente un altro per i link, anche per aiutare la leggibilità. Alcuni preferiscono qualche parola di un altro colore per dar loro maggiore rilevanza ma, piuttosto, consiglierei di usare il grassetto per fare questo perché attira maggiormente l'attenzione dei lettori.

Nel nuovo editor di Blogger è possibile aumentare o ridurre il rientro di un paragrafo.

L'inserimento dei link è stata leggermente modificata e ora si può inserire l'attributo ID che serve come ancora di destinazione. Sto facendo dei test per verificare che si possa usare per creare collegamenti interni al post.
Anche prima era possibile creare un menù interno scrivendo un codice html ma farlo cliccando un pulsante sarebbe molto più comodo.

pagina visualizzazione editor blogger


Una bella novità è quella di poter caricare le foto direttamente da Google Foto solo che è sempre meglio ridurre le dimensioni e rinominarle. Questa nuova possibilità risulta molto utile, se prima si sono caricate online nel formato giusto.
L'editor delle foto, che consente di aggiungere didascalia, titolo e alt tag, è praticamente rimasto lo stesso solo che si trova sotto l'immagine caricata.

Nel nuovo editor è possibile inserire una tabella che viene caricata di default di due righe e quattro colonne ma se ne possono aggiungere altre cliccando nuovamente sull'icona che indica la tabella.
Andando nell'editor HTML si possono cambiare lo spessore del bordo e la grandezza delle singole caselle.

Un'altra cosa aggiunta è la possibilità di variare l'interlinea: singolo, 1,15, 1,5 e doppio.

Cliccando i tre puntini in fondo si apre un altro menù. Qui si può aggiungere la barratura, un testo citato e utilizzare i caratteri di un'altra lingua scegliendo "strumenti di immissione".
Questa cosa potrebbe essere interessante quando dobbiamo scrivere un articolo con tante parole di lingue che utilizzano caratteri particolari.

La visualizzazione del codice HTML è stata leggermente modificata e migliorata perché ora i diversi colori fanno distinguere con facilità il testo del nostro post dai codici usati per la formattazione che sono verdi, rossi oppure blu.
La prima cosa che si nota è che sulla sinistra sono numerate le righe.

Trovo molto utili le due funzioni che permettono di sostituire una parola con un'altra e di cercare una parola nel testo, cosa che non era possibile nell'editor classico.
Altra cosa che trovo utilissima è quella di poter annullare una modifica appena fatta anche in questa visualizzazione.

Un'altra novità è quella di visualizzare l'anteprima nella stessa finestra e di vedere come appare sui diversi device, questo permette di rendersi conto se si possono apportare modifiche per migliorare la leggibilità del testo aggiungendo spazi.

La nuova versione Blogger: pro e contro


Sicuramente bisogna abituarsi al nuovo layout ma mi sembra abbastanza facile da usare, seppure alcune cose siano cambiate.
Sicuramente tra le cose positive ci sono l'aggiunta del conteggio dei caratteri nella descrizione ma la casella dovrebbe essere ingrandita per facilitare la lettura.
L'editor HTML è stato migliorato notevolmente e mi sembra che, aggiungendo gli H1 nelle intestazioni, Blogger abbia voluto dare un segnale, ovvero di tenere ai propri utenti facilitando l'uso della piattaforma.

I contro della nuova versione sono minimi e perciò la cosa migliore è usarla subito, così da dare il feedback ai programmatori in modo che possano apportare ulteriori miglioramenti.

Una cosa che dovrebbe fare è quella di dare la possibilità di togliere la data nell'URL dei post e di fare i redirect automatici verso i nuovi perché, secondo me, nei risultati della SERP si viene penalizzati dagli utenti che vedono che i nostri contenuti non sono recentissimi.
Manca anche il conteggio delle parole o dei caratteri del testo che è molto utile per capire quanto si sta scrivendo nei diversi paragrafi senza fare copia/incolla o usare delle estensioni del browser.

Nessun commento:

Posta un commento

Prima di commentare ti invito a leggere la Privacy Policy del blog per l'accettazione.